I CONTADINI RESISTENTI IN FIERA A “FA’ LA COSA GIUSTA”

Sono arrivati I CONTADINI RESISTENTI  in Fiera, all’edizione nazionale di “Fà la cosa giusta” a Milano.  Fa’ la cosa giusta è la più grande fiera italiana che parla di biologico, km0, mobilità sostenibile, turismo responsabile, consumo consapevole.

Ci siamo organizzati, ci abbiamo creduto, ci siamo aiutati….hanno lavorato!

Quando Alessandro e Marco, i nostri amici di Ciboprossimo  ci hanno prospettato l’occasione di partecipare alla fiera “Fà la cosa giusta” nei Territori Resistenti a  “Milan, la Gran Milan”… come diceva ironicamente mio padre, guardando estasiato la luce pura dei cieli pugliesi, mi è sembrata una vera impresa per noi, Contadini resistenti,  che stavamo ancora discutendo su quale nome dare alla nostra banda!

Abbiamo comunque raccolto la sfida, abbiamo lavorato sodo. Fiducia, organizzazione ed allegria!

Prima cosa da fare: decidere finalmente il nome. Andrà bene? Ci piace? si, no….Beh, possiamo sempre cambiarlo dopo….

Secondo: metterci la faccia. “Presto domani tutti da Alessandro,  al tramonto , per beccare la luce giusta e fare una bella foto”.

Terzo: chi si occupa dello striscione? Si, lo facciamo di 3 metri…

E poi…. logistica, gorgnolini, volantini di tutte le aziende, coppa da tagliare, formaggi da refrigerare, birra da spillare… Qualcuno addirittura parte con il camper e dorme nel parcheggio della città….

DODICI  METRI DI UN’UNICA TAVOLATA CHE PARLA PIACENTINO…GENUINO!

…Che racconta i prodotti ARTIGIANALI delle nostre colline, la STORIA dei nostri contadini, l’ETICA ed i SOGNI di cui sono intrisi il miele biologico, i gorgnalini freschi, i salumi di famiglia, i formaggi caprini, i vini biologici delle nostre valli, la birra contadina, il pane e le torte profumate, i legumi delicati e le biofarine sane e ricercate. Gli ODORI della Parcellara imbrigliati nell’essenze di lavanda…

Una bellissima esperienza: i piacentini hanno fatto squadra e che squadra!

Un colore unico, il verde, ha riunito i nostri tavoloni allegri, informali ma professionali, all’interno di una più ampia realtà di territori con cui fare a nostra volta rete e squadra.

Uno striscione con le facce dei contadini resistenti ha attratto e incuriosito gli avventori; abbiamo portato in fiera oltre ai nostri prodotti anche un elenco dei nomi delle aziende di cui, attualmente è costituito il nostro gruppo, con le caratteristiche dell’aziende, i prodotti ed i contatti.

Abbiamo realizzato e distribuito  UN PROGRAMMA ESTIVO DI 6 EVENTI CONTADINI proposti in diverse aziende del gruppo ma che coinvolgono ogni volta tutte le realtà della rete.

Iniziamo da Fausto, presso il CAMPO DEI FRUTTI a Piacenza : tutto il mese di giugno siamo invitati presso il suo super giardino fruttuoso a raccogliere ciliegie in quantità e altra frutta di stagione! La domenica troverete anche il mercatino con i prodotti di tutta la banda che avete visto in fiera e altre delizie ancora!

il 18 giugno saremo presso COSTA DEL GRILLO a Travo per il “Picnic contadino”;

il 6 agosto proponiamo la “3 tappe in Val Nure”:  da Cinzia presso I PERINELLI  a Ponte dell’Olio, da Paolo di  VERDE LATTUGA a Mareto, fino a Predalbora dalla FAMIGLIA MODOLO

l’11 agosto tutti all’az. agr. LUNGACQUE a Caratta per l'”Aperitivo e folk ball con gli Enerbia”,

infine il 10 settembre “Formaggi speciali e spesa contadina” da CAPRISS  ad Alseno.

Chi non ha potuto partecipare personalmente alla “terribile 3 giorni” di Milano si è alternato a portare i propri prodotti per uno o due soli giorni, oppure è venuto mezza giornata per promuovere il gruppo, fermando la gente vicino alla nostra postazione e spiegando chi eravamo e cosa facevamo, invitando i milanesi a venire a trovarci nelle nostre colline perché oltre al buon cibo offriamo un territorio quasi incontaminato, dolce ed aspro.

IMG_3212
Franco dell’Ashram di Yoga racconta dei Contadini Resistenti

Abbiamo avuto successo, siamo stati contattati per varie collaborazioni perché eravamo uniti, compatti ed offrivamo sincera e sana biodiversità. Locale. Dal produttore al consumatore, ciascuno vende solo il proprio prodotto ma collabora con gli altri.

Nessun cappello politico, indipendenti ma non chiusi agli altri nè ad esperienze interessanti.

L’esperienza è stata bella, interessante e sana anche perché non eravamo soli!

Gli amici di Ciboprossimo, in fiera, ci hanno inserito in un’area vivace e variegata in cui erano ospitate persone di spessore che rappresentavano realtà rurali di tutta Italia.

Abitare e lavorare in aree cosidette disagiate è stato trasformato in un’opportunità per trovare nuove risorse, recuperare strategie, tecniche e varietà in via di estinzione…creare sinergie di intenti e di anime.

Le nostre giornate sono state faticose ma anche piene di contatti umani, di riflessioni, di scambio culturale e soprattutto di….FESTA!!

Ben vengano queste occasioni, costruiamone altre…INSIEME|

GRAZIE AGLI AMICI DI CIBOPROSSIMO

GRAZIE A TUTTI VOI

AMICI DEI TERRITORI RESISTENTI!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...